Notizie

Missing

Legge di Stabilità 2016 limite contante ad € 3.000 del 01.01.2016.....

31 marzo 2016

Il Senato ha votato la fiducia posta dal Governo sul testo di Legge di Stabilità 2016 approvato dalla Camera. Si riassumono i principali temi trattati dalla manovra:

possibilità di utilizzo del contante fino a 2.999,99 euro a partire dal 1.01.2016, mentre resta fermo a 1.000 euro il limite per i money transfer;

bonus del 40% sull’ammortamento dei macchinari acquistati, anche in leasing, dal 15.01.2015 al 31.12.2016;

possibilità di accesso, anche per i professionisti, ai fondi comunitari di cui alla programmazione comunitaria 2014-2020;

assegnazione, ai neo 18enni, di un bonus da 500 euro da utilizzarsi per la partecipazione ad eventi culturali;

abolizione della Tasi sulle abitazioni principali e mantenimento dell’Imu sulle sole case di lusso, ovvero appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;

stanziati 100 milioni di euro per il ristoro delle perdite subite sui valori delle obbligazioni subordinate di Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti e CariFerrara;

agevolazione per i lavoratori con almeno 20 anni di versamento che optino per la pensione di vecchiaia entro la fine del 2018. Il beneficio consiste in una possibile riduzione dell’orario di lavoro dal 40% al 60% con versamento “pieno” dei contributi;

ridotto a 100 euro del Canone Rai, da pagarsi a rate congiuntamente alla bolletta per l’energia elettrica; per i Comuni si introduce, in luogo del Patto di Stabilità, il pareggio di bilancio “temperato” e lo sblocco degli avanzi di cassa, che potranno ora essere utilizzati.

Per i professionisti iscritti alla Gestione Separata, anche per il 2016, è confermata l’applicazione dell’aliquota previdenziale del 27%.

Ai datori di lavoro, anche professionisti, spetta un bonus per le assunzioni effettuate nel 2016, con una decontribuzione riconosciuta per un periodo massimo di 24 mesi e consistente nell’esonero dal versamento del 40% dei contributi previdenziali. Proroga dell’indennità di disoccupazione per i titolari di contratto di collaborazione coordinata e continuativa (DisColl) per gli eventi che si verifichino nell’arco del 2016. Dal 2016 applicazione dell’aliquota del 5% al regime dei minimi per i primi 5 anni attività, a prescindere dal limite dei 35 anni di età dell’imprenditore, con aumento delle soglie di ricavi e compensi per l’accesso al regime forfettario con imposta sostitutiva al 15%.

Gli esperti contabili iscritti alla sezione B dell’Albo dei commercialisti devono essere iscritti alla Cassa Ragionieri, qualora esercitino la libera professione con carattere di continuità.


Allegato: n012016.doc (2 MB)
Maurizio Carlesso
Titolare